WRC Portogallo (Day 2): è un grande (e sfortunato) Petter Solberg!

36

Il norvegese va alla grande vincendo 4 speciali su 6. Poi la rottura del servosterzo nell’ultima (PS16)

Mikko Hirvonen, ancora primo!

Sempre primo Mikko Hirvonen che sta dimostrando una grande attenzione nella sua guida, commettendo zero errori in una gara così difficile. Il finlandese, a meno di errori gravi, ha il primo posto in mano, visto che il secondo (Østberg) si trova ad oltre un minuto.

Fortunatamente niente di grave per la vettura di Petter Solberg che, dopo una giornata fantastica con recuperi da “guinness”, chiude la PS16 senza servosterzo perdendo di conseguenza molto tempo. Il norvegese riesce in ogni caso a ridurre il danno, perdendo in classifica una sola posizione (a favore di Nasser Al-Attiyah), chiudendo quinto assoluto. Ebbene sì, quinto. Petter è riuscito, infatti, in un solo giorno di rally (sole 6 speciali, anzi 4, visto che non si è imposto nella prima e nell’ultima) a recuperare dalla 13esima posizione (dopo l’uscita di ieri) fino alla quinta (era quarto prima della PS16)! Una vera e propria impresa degna del suo nome. In ogni caso il sup distacco da Al-Attiyah è di soli 16″, poca cosa visti i tempi fatti segnare oggi dal norvegese.

Petter Solberg "arrambante"

Buona giornata anche per Dani Sordo. Lo spagnolo della Mini Prodrive si è imposto nella prima e nell’ultima speciale (PS11 e PS16). Peccato per il ritardo accumulato, che lo porta addirittura fuori dai primi dieci dell’assoluta. Fuori dalla top ten anche Thierry Neuville ed Ott Tanak, entrambi in rimonta. Il belga si trova in undicesima posizione ma soprattutto a soli 4″4 da Jari Ketomaa, che perde minuti su minuti per un problema tecnico (ai freni).

Secondo e terzo, rispettivamente, Mads Østberg ed Evgeny Novikov, con il russo (Novikov) che recupera pian piano sul norvegese. Ci si aspetta dunque una bella lotta per il secondo posto (visto i 30″ di distacco tra i due, e ben 6 speciali ancora da disputare.

Dani Sordo con la sua Mini JCW WRC by Prodrive

Ottimo sesto posto per Martin Prokop (a ‘soli’ 21″ da Solberg). Buona piazza anche quella in cui si trova Dennis Kuipers (settimo). Quest’ultimo, però, dovrà guardarsi le spalle da un ottimo Sébastien Ogier, ottavo assoluto con la Skoda Fabia S2000, e a solo mezzo minuto dall’olandese (Kuipers); il francese cercherà sicuramente l’assalto alla settima piazza.

Chiudono la top ten Peter Van Merksteijn (Citroen DS3 WRC) e Jari Ketooma (Ford Fiesta RS WRC) rispettivamente nono e decimo.

Da sottolineare la corazzata Ford, che porta ben sei macchine nelle prime dieci posizioni contro le sole tre di Citroen. Va però detto, a favore della casa francese, che la prima piazza è ben occupata da Mikko Hirvonen.

Classifica a fine seconda tappa (primi dieci)
1. Mikko Hirvonen (Citroen DS3 WRC) in 2h59’33″6
2. Mads Østberg (Ford Fiesta RS WRC) a 1’11″9
3. Evgeny Novikov (Ford Fiesta RS WRC) a 1’41″2
4. Nasser Al-Attiyah (Citroen DS3 WRC) a 6’10″1
5. Petter Solberg (Ford Fiesta RS WRC) a 6’26″5
6. Martin Prokop (Ford Fiesta RS WRC) a 6’47″5
7. Dennis Kuipers (Ford Fiesta RS WRC) a 7’29″8
8. Sébastien Ogier (Skoda Fabia S2000) a 8’00″2
9. Peter Van Merksteijn (Citroen DS3 WRC) a 8’38″7
10. Jari Ketooma (Ford Fiesta RS WRC) a 11’36″7

Franz

Author

Franz

Fondatore e amministratore di Periodic. Scrivo di rally, tecnologia, cronaca ed economia.

Up Next

Related Posts