Germania, Olanda e Finlandia vogliono la Grecia fuori zona euro?

94

Intanto da Atene promettono: “rispetteremo i nostri impegni”

L’incontro dell’Eurogruppo, che doveva avvenire oggi, è stato ridotto ad una semplice teleconferenza. L’incontro ufficiale si terrà il prossimo lunedì 20 febbraio, ossia quando si attende l’ok definitivo da parte dell’Eurogruppo per il piano “salva Grecia” (che necessita di 130 miliardi).

Ma secondo il Financial Times, al momento non c’è un coro unanime per il salvataggio della Grecia. Anzi, secondo il quotidiano finanziario, Germania, Olanda e Finlandia starebbero premendo per un’uscita della Grecia dall’Eurozona.

Le conseguenze di tutto questo l’abbiamo ben visto tutti: ad Atene le rivolte sono all’ordine del giorno, e continuano ininterrottamente. Il ceto medio non può permettersi più nemmeno di mandare a scuola i figli, o peggio, di mantenerli. Arrivano notizie di persone costrette a mandare i figli in orfanotrofio, dove almeno, si spera, possano trovare qualcosa da mangiare.

Dopo tutto questo, ne vale davvero la pena di rimanere dentro l’Europa? Bisogna considerare che gli sforzi fatti fin qui non bastano. Il piano Austerity è appena stato provato. Ma non basta. L’Europa chiede più sforzi. Ma i cittadini non possono più sopportare questa situazione. E ciò che è più grave, è che tutto ciò è appena iniziato.

 

Franz

Author

Franz

Fondatore e amministratore di Periodic. Scrivo di rally, tecnologia, cronaca ed economia.

Up Next

Related Posts